Rimworld Recensione Early Access

Rimworld, recensione e AAR del Sandbox Strategy di Ludeon Studios


Rimworld è un gioco di strategia sandbox appartenente a un genere poco definito, quello dei “Dwarf Fortress clones”. Ma a differenza di molti altri titoli appartenenti a questa categoria ha saputo ricavarsi un suo spazio ben definito, vediamolo insieme! 

Si caratterizza per un ambientazione sci-fi tra il western e il cyberpunk, con pirati spaziali, innesti bionici, colture di patate e robot assassini. Il tutto condito da uno spirito da story-telling sempre molto deciso.

Il suo padre creatore, Tynan Sylvester ha fondato la Ludeon proprio per portare avanti questo titolo, iniziato con un progetto chiamato Starship Architect nel 2012 e convertito in Rimworld nel tardo 2013. Oggi Rimworld è un gioco diffuso, con una forte player base e dal successo quasi garantito. Ha avuto uno sviluppo lento, ma di una lentezza giusta, che deriva da un lavoro minuzioso iniziato dal nulla e cresciuto fin oltre le aspettative.

Lo stile di Rimworld è stato anche in grado di ispirare il mondo indie. Molti giochi devono oggi la loro grafica proprio a questo titolo che ha sdoganato diverse soluzioni pratiche per garantire a titoli a basso budget di avere un estetica, un interfaccia e un concept adeguato al mercato moderno dei videogiochi.

Abbiamo già recensito giochi simili ma questa volta lo faremo in modo diverso, tramite un AAR (After Action Report) breve ma intenso. A mio parere il modo giusto per raccontare un gioco che fa dello story telling la sua forza.

Il mio nome è Hahn Anne. Si, so cosa state pensando, i miei genitori non avevano un grande senso dell’umorismo. Ma ognuno si becca quello che si ritrova, quindi mettiamo da parte la questione sul mio nome.
Viaggiavo su una nave in fuga da un pianeta sull’orlo dell’apocalisse nucleare. Eravamo centinaia, stivati come bestiame ma tutti con la speranza di un futuro migliore. Insieme a me la mia amica Booker.
Questo è tutto quello che ricordo prima della stasi. Quello che successe dopo fu un apocalisse anche peggiore di quella che avevamo lasciato….

“Uno schianto, dolore, mal di testa. I postumi della stasi mi stanno dando una nausea incredibile. Cosa cazzo è successo? I rottami fumanti delle capsule di stasi intorno a me, movimento…. Non vedo ancora bene. La terra è dura e spoglia. Svengo.”
Caro diario, quelli sono stati i miei primi minuti su questo schifo di pianeta. Al mio risveglio ho dovuto fare i conti con la realtà. Per qualche cazzo di ragione ci troviamo su un pianeta sconosciuto, precipitate dal cielo. Precipitate si, insieme a me grazie a Dio c’è Booker. Abbiamo trovato un altra superstite, si fa chiamare Speedy, l’avevamo intravista al momento dell’imbarco.
Abbiamo dovuto mettere da parte le domande e pensare ai bisogni urgenti. Io ero un insegnante, Booker e Speedy due operaie del cantiere navale. Guarda come cazzo siamo finite…
Ora sono qui, sto per dormire in un piccolo tunnel che abbiamo creato per avere un po di riparo. Stanotte dormo per terra ma almeno sono viva. Ah ho trovato Crisso, il mio terrier… o meglio lui ha trovato me. Sembra incredibile ma in qualche modo è sopravissuto allo schianto e mi ha ritrovata in questa landa sconosciuta. Ce la possiamo fare.

Mentre cercavamo di spostare tutti i materiali recuperati dallo schianto abbiamo sentito dei rumori e siamo rimaste tutte stupite nel vedere… altre persone! Non siamo sole! Toxos, il leader del gruppo in visita ci ha spiegato molto. Fa parte di un gruppo itinerante commerciale. Hanno molti animali e il mio Crisso sembra trovarsi molto bene con loro. Ci ho pensato su e ho deciso di lasciare Crisso con loro. Sapranno fornirgli cibo, cure e compagnia. Non sopporterei di vederlo soffrire in questo ambiente.

Sono passati un po di giorni ed è incredibile quello che siamo riuscite a mettere in piedi. Booker è riuscita a costruire una pala eolica e a darci energia. Speedy ha messo su un fornello e ha iniziato a preparare dei pasti caldi per tutte con le patate che ha piantato con tanta insistenza. Dormiamo ancora per terra ma almeno ci sentiamo al sicuro!.

Un pazzo armato di lanciagranate è arrivato e senza dire nulla ci ha attaccate. Ci avevano avvertito della presenza di pirati su questo pianeta ma non ci aspettavamo questo genere di trattamento. Per fortuna io e Booker siamo riuscite ad abbatterlo senza problemi. Non avevo mai ucciso nessuno… non riesco a dispiacermene, in questa situazione tutto le mie regole e il mio modo di vedere il mondo sta cambiando. L’abbiamo seppellito poco lontano dalla colonia a cui abbiamo dato il nome Salvation.

Mentre eravamo impegnate a recuperare della legna per costruire una nuova baracca per la notte ci è arrivata una chiamata da una certa Meredith… non abbiamo capito molto ma sembrava terrorizzata e ci ha chiesto asilo. L’abbiamo accettata. Scappa dai pirati. A Booker non è piaciuta questa storia, abbiamo litigato. Teme che ora ci sarà una ritorsione.

Scusa diario se bagno le tue pagine con le lacrime. Sono arrivati in 3 oggi pomeriggio. con Granate e Fucili. Ci hanno attaccate senza remore. Abbiamo provato a difenderci. Speedy è stata ferita alla testa, Booker è grave… Dio non so neanche se sopravviverà alla notte. Alla fine la nuova arrivata, Meredith, si è sacrificata per noi lanciandosi sul tizio con le granate. Se ne sono andati… cosa dobbiamo fare?!?

Aiuto! Sono tornati, sono solo in 2 e non sembrano avere armi cosa devo fare??? Booker non si muove dal letto, Speedy è impazzita e vaga piangendo qua fuori. Eccoli… stanno picchiando Speedy… non so se ho il coraggio di uscire… cazzo hanno i coltelli… devo provarci… 

Diario ritrovato in data 16/5500. Abbiamo visitato l’accampamento, il cane che ci avevano lasciato era triste e sembrava voler tornare. Abbiamo trovato solo cadaveri e preso tutto quello che siamo riusciti a trasportare. Povere ragazze, non hanno avuto neanche un briciolo di fortuna.


Toxos 

Rimworld non è solo storie però. E’ un gioco profondo con un’estrema personalizzazione. Vi viene data la possibilità di giocare a diverse difficoltà e con diversi eventi. Potete scegliere il bioma da cui partire: dalla lastra di ghiaccio al deserto più arido. C’è molto crafting, molti materiali da gestire e un albero di ricerca. Potete giocarlo come sopravissuti, come tribù primitiva o come ricco esploratore. Potete abbandonare il vostro insediamento per fondarne uno nuovo. Insomma ha una longevità tra le più alte mai viste tra questo genere di giochi.

Difetti? Pochi da trovare; qualche bug al rilascio di una nuova versione capita ma viene sempre risolto in tempi brevi. Forse ha il difetto di non credere in sè stesso. Dopo tutti questi anni mantiene lo status di “Alpha”, quando in realtà è un gioco già completo e in grado di surclassare molti titoli più affermati. Se non l’avete fatto e vi piace il genere, provatelo, non ne rimarrete delusi.

Su Steam il gioco, al momento della review, ha 8850 recensioni con un giudizio Estremamente Positivo

Il gioco è distribuito attualmente in Early Access su:

  • DeveloperLudeon Studios
  • Platform: PC Windows
  • Genere: Sandbox / Strategia
  • Early Access: 15/06/2013*

*Il titolo è un Early Access e, come tale, suscettibile a cambiamenti; la review è stata effettuata sulla versione Alpha16

Rimworld Recensione Early Access ultima modifica: 2017-04-02T16:00:20+00:00 da Theorem
0 Comments

Leave a reply

CONTATTACI

Sending

© PlayerNetwork.it 2017

or

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

or

Create Account